Gruppo di supporto

Affrontare una condizione come l’AIS rappresenta una grande sfida, una di quelle che ci rendono persone più forti e più evolute.  All’inizio, appena ricevuta la diagnosi, è normale provare confusione, rabbia, angoscia. Una volta superato il dolore iniziale, si deve affrontare il percorso che ci permetterà di tornare a vivere…

Continua a leggere

Comunicare la diagnosi

J. M. Morris, il ginecologo americano che nel 1953 “scoprì” la sindrome che porta il suo nome, affermò: “Non c’è nemmeno bisogno di dire che non sarebbe saggio informare la paziente del reale stato delle cose… ci sembra necessario solo informare che la gravidanza è impossibile”. Da allora molte cose…

Continua a leggere

Essere genitori

Il più grande desiderio dei genitori è che i figli siano felici. Una diagnosi di AIS mette in dubbio il loro desiderio e li fa sentire colpevoli e inadeguati. In genere non hanno mai sentito parlare di questa condizione che improvvisamente devono conoscere e saper gestire, malgrado il doloroso periodo…

Continua a leggere

Premio Arianna

Dal 2011 AISIA, Associazione Italiana Sindrome Insensibilità agli Androgeni e condizioni simili, ha istituto un premio in denaro a cadenza biennale dedicato agli studenti di laurea triennale e magistrale e ai dottorandi che, all’interno di diverse discipline, affrontano nella propria dissertazione finale le Differenze dello Sviluppo del Sesso (DSD) o…

Continua a leggere